Siamo onesti, chi nel Movimento 5 stelle non ha avuto il mal di pancia nel vederci sostenere Draghi? Quello che i giornali non hanno detto è perché Draghi è così lontano dai principi del Movimento. Non lo farò io personalmente ma lo farò fare a quello che i Mass media, che ora Osannano Draghi, hanno pubblicato negli ultimi 10 anni su di lui.

Il primo articolo è una lettera, pubblicata dal Sole 24 Ore,  che Draghi ha firmato come neo presidente della BCE  e che è stata mandata all’Italia nel 2011. Questa lettera dice cose che solo un ultra-liberista, ex dirigente del Fondo Monetario Internazionale (fondo che ha anche avuto dei soprannomi particolari che circolano nel web, come “sventra paesi”, “fallimenti in arrivo” eccetera, per il suo primato inconfutabile: tutti i paesi che hanno seguito i suoi consigli sono falliti oppure hanno “solo” distrutto o cancella il loro sistema sociale importando il modello sociale americano).

Eccovela in modo integrale: https://st.ilsole24ore.com/art/notizie/2011-09-29/testo-lettera-governo-italiano-091227.shtml?uuid=Aad8ZT8D

Di questa lettera molti passaggi sono assai preoccupanti per il nostro paese e vanno contro i poveri, i lavoratori dipendenti e non contro i ricchi o le lobby che diventano sempre più ricche durante qualsiasi crisi economica. Sono due pagine dense di consigli davvero improponibili  per chi amasse con sincerità il proprio paese e credesse nell’equità sociale. Stesse cose imposte alla Grecia ovviamente con i risultati che ben conoscete.

a) E’ necessaria una complessiva, radicale e credibile strategia di riforme, inclusa la piena liberalizzazione dei servizi pubblici locali e dei servizi professionali. Questo dovrebbe applicarsi in particolare alla fornitura di servizi locali attraverso privatizzazioni su larga scala.

Ora questo punto per molti privatizzazione totale della scuola, università e della sanità unici settori rimasti ancora non privatizzati, oltre, dimenticavo,  alle pensioni ed ai servizi comunali.  Se queste privatizzazioni servissero davvero a rilanciare il paese perché no? Basta guardare cosa hanno provocato negli USA e in Inghilterra per capire che c’è qualcosa che non va. Iscrivere un figlio all’università costa oltre 30.000 dollari all’anno. Ora, una prima riflessione che viene spontanea è quella che, se lo Stato Italiano privatizzasse questi servizi, come potrebbe poi esigere delle tasse dai suoi cittadini? A cosa servirebbero le tasse e come le giustificherebbe? Visto che il parlamento e il senato con i deputati più pagati al mondo e non sono privatizzabili? Se il problema vero fosse stato l’economia reale o il debito pubblico ( non quello aggregato ovviamente) perché non suggerire una patrimoniale per i ceti più abbienti? Invece Draghi ha suggerito quanto segue:

b) C’é anche l’esigenza di riformare ulteriormente il sistema di contrattazione salariale collettiva, permettendo accordi al livello d’impresa in modo da ritagliare i salari e le condizioni di lavoro alle esigenze specifiche delle aziende.

Ritagliare significa, tagliare …… ovviamente e poi prosegue:

intervenire principalmente attraverso tagli di spesa. E’ possibile intervenire ulteriormente nel sistema pensionistico. Cioè? Secondo voi cosa avrà voluto dire?

ed infine per non tediarvi: Inoltre, il Governo dovrebbe valutare una riduzione significativa dei costi del pubblico impiego, rafforzando le regole per il turnover (il ricambio, ndr) e, se necessario, riducendo gli stipendi. (Degli insegnanti? Perché lo sappiate sono già i meno pagati d’Europa)

Ora tutto questo non solo sarebbe stato solo inutile per il paese, ma anche nocivo ed avrebbe creato ulteriori diseguaglianze poiché nella sua lettera non vi è alcun accenno ad intaccare il patrimonio di qualsiasi tipo dei ricchi, ma solo tagli al sociale ed ai servizi essenziali delle categorie più svantaggiate, ma, come sentirete ora, quanto da lui suggerito, va anche contro i trattati europei. Davvero da buon europeista: sentite qui……

 

Ora, questo documento video del parlamento europeo,  è importante perché mostra la filosofia di Draghi e le sue tendenze politiche e sopratutto sociali.  Si potrebbe pensare quindi che Draghi non abbia alcun interesse a rispettare i cittadini del suo paese Europa e di applicare i regolamenti europei per salvare i paesi della nascente Nazione unita.  Al minuto  12.40 il deputato  Greco cita l’articolo 7,  3603  – del 1993  che prevede delle cose che nessun giornale ha mai menzionato, ovvero… che è la BCE che doveva sanare il debito greco verso il FMI, e non il paese. Ovviamente le risposte di Draghi sono state elusive  ma vale la pena ascoltarlo per vedere da che parte sta.

A questo punto vorrei farvi notare che Draghi è, come dice il gran maestro Massone Magaldi, oltre ad essere un massone, ma con Renzi viene inserito nella massoneria deviata che controlla il mondo, dimenticavo assieme a Berlusconi ovviamente. Eccovi l’articolo: https://www.popoffquotidiano.it/2014/11/23/la-massoneria-deviata-che-controlla-il-mondo-ecco-la-lista/

 

Già qui ci sarebbe qualcosa da ridire, ma è interessante sapere chi è Draghi e per chi ha lavorato prima, ed eccovi un ottimo riassunto di Manlio Dinucci:

Lascio a  voi trarre le conclusioni perché Draghi sia così osannato dai Mercati finanziari e dalle lobby più avide del mondo.  Voglio solo pubblicare questi pochi documenti, ne ho molti altri in archivio, affinché, quando fra un anno Draghi comincerà a mostrare il suo vero scopo, allora non possiate dire… non lo sapevo.  Viva l’Italia.

Hits: 191

Total Page Visits: 2315 - Today Page Visits: 1

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi