Le menzogne hanno le gambe corte

Carissimi amici, finalmente un giornalista, fra le righe, ci ha detto la verità. Dal corriere di oggi cito: E’ la Banca centrale europea che decide la politica monetaria ed è per statuto un’istituzione indipendente dagli Stati membri e anche dagli organi di governo dell’Unione europea. Per indipendente si intende, quindi, che non sottostà a nessuna regola europea, controllo o ordine del parlamento o Commissione ma segue le regole del mercato, ovvero è un organismo privato. Quindi Prodi con Ciampi hanno ceduto la possibilità di emettere valuta del nostro paese, ad una entità privata. Ora nello stesso articolo, che troverete qui sotto, il girnalista dice: in Italia il divorzio tra ministero del Tesoro e Banca d’Italia risale al 1981: è da allora che Bankitalia non può più finanziare il debito italiano stampando moneta. Qui mi sorge una domanda,: perché? Se lo Stato italiano italiano è il proprietario della banca che produce valuta, perché staccarla dal ministero del tesoro? Che senso ha che uno stato faccia debiti con se stesso? A meno che, lo Stato stesso, di nascosto non abbia privatizzato la banca, ma senza dirlo a nessuno e regalando quote della banca centrale, unica autorizzata ad emettere denaro, alle banche private. Ma se uno Stato con la sua banca nazionale può emettere valuta a suo piacimento ( salvo poi come conseguenza creare inflazione), perché regalarne questo potere a delle banche private? Bella domanda vero? Inoltre, in questo periodo di crisi si sentono delle cose davvero paradossali: creiamo un fondo europeo per la disoccupazione, cresimo un fondo europeo per interventi di crisi. Ma come? Se non si può emettere valuta, lo si può creare solo con i soldi degli Stati stessi, ovvero? Fate attenzione. Chiedono all’Italia di dare dei soldi per poi ridarglieli indietro. Ma secondo voi questo risolve la crisi? Le altre soluzioni? Fare più debito: ma se non riusciamo a ripagare nemmeno il debito che abbiamo come facciamo a fare più debito? Tenete ben presente che non riusciamo a ripagare il nostro debito solo perché non possiamo più emettere valuta, ma dobbiamo andarla a prendere, non dalla Banca Centrale Europa, a cui abbiamo regalato la nostra sovranità monetaria, ma dalle banche private, dagli strozzini, dagli speculatori, sul mercato secondario. Vedete voi come si distrugge l’Europa. Ma ho una buona notizia da darvi. Negli ultimi anni per far finta di restare nelle regole assurde dell’Europa, dette patto di stabilità, i governi dei 10 anni precedenti hanno deliberatamente tagliato le risorse alla scuola ed alla sanità ( secondo l’articolo della Gabanelli – Monti e Renzi in primis )

Coronavirus, chi ha fatto i tagli al Servizio sanitario in Italia, e perché

Coronavirus, chi ha fatto i tagli al Servizio sanitario in Italia, e perché

Tagliati posti letto, terapie intensive, medici e infermieri: di fronte all’epidemia di coronavirus in Italia ci sono 37 miliardi di mancati investimenti

Source: www.corriere.it/dataroom-milena-gabanelli/covid-19-tagli-servizio-sanitario-nazionale-chi-li-ha-fatti-perche/b18749f6-736d-11ea-bc49-338bb9c7b205-va.shtml?refresh_ce-cp

da qui in poi nessun governo futuro potrà più tagliare i fondi alla sanità pubblica ed alla scuola , ormai in condizioni estreme, e quindi dove troverà i soldi per rispettare i patti europei? Se ben ci pensate, questa strada porta alla fine dell’Europa, e non ci salveranno nemmeno gli eurobond, che sarebbero ripagati da tutti gli stati europei, perché basterà qualsiasi crisi, di qualsiasi tipo a far crollare un sistema che di democratico non ha quasi più nulla.

Ecco l’articolo del Corriere economia

Stampare moneta, un mito da sfatare o la soluzione al debito pubblico?

Stampare moneta, un mito da sfatare o la soluzione al debito pubblico?

Il leader della Lega Matteo Salvini ha auspicato «che si stampasse moneta» per rispondere alla crisi. Ma se è così semplice perché gli Stati non lo fanno sempre?

Source: www.corriere.it/economia/finanza/20_aprile_03/stampare-moneta-mito-sfatare-o-soluzione-debito-pubblico-fb17a7fc-75be-11ea-856e-f9aa62c97d7a.shtml

Total Page Visits: 165 - Today Page Visits: 4

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.