Leggete tutti delle proposte della riforma delle pensioni. Si parla di 101 – 102 – 103 o104  fra anni di lavoro ed età della persona. Nessuno dice due cose:

  1. che con la diminuzione dell’età media di vita, dovuta al covid, l’età pensionabile dovrebbe ridursi di 3 anni.
  2. che per un insegnante, che si laurea a 26 anni che segue il corso TFA che passa il concorso arriva a lavorare, da precario, a 28 anni circa,  che  per arrivare a quota 101 come vorrebbe il governo, nella migliore della ipotesi dovrebbe andare in pensione a…….  69 anni che è ben oltre dell’età prevista dalla legge Fornero, 70 nell’ipotesi 102 , 71 nell’ipotesi 103. e questo come un privilegio con una riduzione del 33% della pensione? Qualcosa non torna non credete?

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.