I mostri del passato

Se fosse stato una persona qualunque e non il presidente del Parlamento europeo forse non ci avremmo nemmeno fatto caso. La la carica istituzionale che riveste Tajani e le falsità che ha detto meritano una rinfrescata alla memoria.  Non sarò noioso, vi cito solo un bell’articolo del Fatto Quotidiano. Ma quanto ero uno studente universitario, per lo studio dell’esame di storia dell’agricoltura mi imbattei nella vicenda di 150 sindacalisti veronesi uccisi a manganellate nei campi di Verona perché si erano opposti alla riduzione del 50% della paga delle donne contadine. Questo era ed è il fascismo, Vero Tajani..? continua a leggere →

Euro non euro

La Germania e i Paesi Bassi hanno tratto enormi benefici dall’euro nei vent’anni trascorsi dalla sua introduzione, mentre per quasi tutti gli altri membri la moneta unica ha rappresentato un freno alla crescita economica. E l’Italia è il Paese in cui la moneta unica ha avuto i maggiori effetti negativi: senza l’euro, tra 1999 e … continua a leggere →

Collegamento

Contro la guerra e l’uso delle armi per qualsiasi motivo resto perplesso alla decisione del 3 Luglio 2018 del parlamento europeo.

Brussels/Roma, 3 Luglio 2018
Oggi il Parlamento europeo ha adottato il “Programma europeo di sviluppo industriale per la difesa” (EDIDP) proposto dalla Commissione Europea nel giugno 2017, come precursore dell’imminente Fondo europeo per la Difesa. Sono molto preoccupato per l’adozione di tale programma che andrà direttamente a sovvenzionare l’industria degli armamenti. Accettando l’EDIDP, il Parlamento Europeo accetta sancisce il passaggio di paradigma dell’UE verso una sicurezza basata sulle armi (“hard security”) e con risposte principalmente militari a problemi complessi, nonché un’eccessiva influenza del complesso militare-industriale sugli sviluppi politici dell’UE. Le stesse società ed aziende che hanno accompagnato e consigliato l’UE in questo percorso potranno essere i principali beneficiari di questo finanziamento. “Più armi non porteranno la pace, ma porteranno solo a più rifugiati. Dovremmo fermare il commercio di armi che costringe le persone a fuggire”. Questo programma sposterà ogni anno almeno 500 milioni di euro del bilancio globale UE 20192020 verso lo sviluppo di nuove armi invece di aiutare i poveri

Il Parlamento Europeo permette un nuovo passo verso la militarizzazione dell’UE

Il Parlamento Europeo permette un nuovo passo verso la militarizzazione dell’UE

Il Parlamento Europeo permette un nuovo passo verso la militarizzazione dell’Unione Europea e lo sviluppo di armi controverse

Source: www.retedellapace.it/2018/07/il-parlamento-europeo-permette-un-nuovo-passo-verso-la-militarizzazione-dellunione-europea-e-lo-sviluppo-di-armi-controverse/